Tilman Fertitta afferma che i casinò del Texas saranno difficili da perseguire

Invia:

 

Il proprietario degli Houston Rockets, Tilman Fertitta, ha espresso ottimismo riguardo alla possibilità che il Texas legalizzi i casinò. Nonostante i repubblicani controllino entrambe le camere del legislatore, i legislatori democratici come il senatore Carol Alvarado stanno presentando progetti di legge per consentire la costruzione di casinò nelle principali città del Texas. Fertitta, che possiede la società Fertitta Entertainment, composta da Golden Nugget e una partecipazione del 6,1% in Wynn Resorts, sostiene l’integrazione di casinò resort nel Texas e spera di aprire un casinò a Galveston. I residenti della città hanno opinioni contrastanti riguardo alla presenza di un casinò, ma alcuni credono che potrebbe beneficiare altre attività commerciali locali. Fertitta e il proprietario dei Dallas Cowboys, Jerry Jones, hanno interessi commerciali nei casinò, mentre il proprietario dei Dallas Mavericks, Mark Cuban, è a favore della legalizzazione dei casinò nel Texas. Gli interessi delle squadre sportive sembrano concentrarsi principalmente sulla legalizzazione delle scommesse sportive mobili regolamentate, che potrebbero essere più agevoli rispetto alla legalizzazione dei casinò.

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....