Calendario calcistico fitto rischia di somigliare alla NBA – Mbappé del PSG

Invia:


Kylian Mbappé ha detto che il calendario sempre più fitto del calcio europeo sta iniziando a somigliare alla stagione NBA, e ha messo in guardia dagli effetti della gestione del carico di lavoro in stile basket.
In un’intervista con British GQ, Mbappé ha detto che tali pratiche potrebbero creare una frattura tra giocatori, squadre e tifosi che assistono alle partite. Il capitano della Francia ha giocato 63 volte nella stagione 2022-23 per il Paris Saint-Germain e la nazionale.
“Ci stiamo avvicinando al modello NBA, con stagioni di 70 partite”, ha detto Mbappé. “Personalmente, non sono contrario a giocare così tante partite, ma non saremo in grado di essere al top ogni volta e di offrire al pubblico lo spettacolo che si aspetta”.
Nella NBA, i giocatori non giocano tutte le partite e le franchigie praticano la gestione del carico. Ma se dicessi: “Sono stanco, non gioco sabato”, non verrebbe accolto bene”.
Lo spettatore che paga il biglietto, e che magari ti vede una sola volta durante la stagione, vuole vedere una prestazione degna di questo nome, il che è comprensibile”. Non voglio fare la predica, ma dobbiamo riflettere insieme su come offrire la migliore soluzione possibile in modo che giocatori, spettatori e organi di governo del calcio possano abbracciarla”. Con le scommesse sportive in Italia sempre più diffuse, anche i tifosi vogliono vedere spettacolo.
Mbappé ha anche discusso della sua ammirazione per il lavoro extra campo di LeBron James, avendo parlato con la stella dei Los Angeles Lakers in una campagna Nike.
“È molto più avanti nella carriera di quanto lo sia io, e i progetti al di fuori dello sport hanno cementato il suo posto come leggenda dello sport”, ha detto Mbappé.
“Potere chiedere consigli a figure stimolanti come lui offre l’opportunità di calibrare il mio piano e creare un mio approccio il più efficace possibile in termini di aiuto ai giovani di oggi”

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....