“Bacio Forzato” Scuote il Calcio Spagnolo: La Federazione si Scusa e Sospende il Presidente

Invia:

La Federazione calcistica spagnola ha inviato martedì le sue “più sincere scuse” per il “comportamento totalmente inaccettabile” del presidente sospeso Luis Rubiales, a seguito del suo bacio forzato a una giocatrice durante la Coppa del Mondo Femminile. “Le più sincere scuse… per il comportamento totalmente inaccettabile del suo massimo rappresentante istituzionale durante la finale della Coppa del Mondo Femminile FIFA 2023 e nei momenti successivi”, ha dichiarato la RFEF in un comunicato.

Rubiales, 46 anni, ha scatenato l’indignazione mondiale quando ha baciato forzatamente la centrocampista spagnola Jenni Hermoso durante la cerimonia delle medaglie, dopo che la Spagna aveva sconfitto l’Inghilterra per vincere la Coppa del Mondo Femminile a Sydney il 20 agosto. È stato sospeso dalla FIFA in attesa di un’indagine ma ha rifiutato di dimettersi, difendendo il bacio come “solo un bacio” che, secondo lui, era consensuale.

Tuttavia, Hermoso ha dichiarato che non era consensuale e che si sentiva come la “vittima di un’aggressione”. “Il danno causato al calcio spagnolo, allo sport spagnolo, alla società spagnola e ai valori del calcio e dello sport in generale è stato enorme”, ha detto la RFEF, estendendo le scuse alla FIFA, all’UEFA “e specialmente ai giocatori della nazionale femminile spagnola”.

Le dichiarazioni di Rubiales dopo l’incidente sono state “inappropriate e prive di significato” e “non rappresentano la posizione della RFEF”, che è “addolorata e imbarazzata” per il disagio causato.

La federazione, che inizialmente era stata criticata per non aver chiesto le dimissioni di Rubiales fino a otto giorni dopo l’incidente, ha dichiarato di aver avviato un’indagine sulle sue azioni “per garantire che tale comportamento non si ripeta”. Si è anche impegnata a condurre “una revisione approfondita di tutte le politiche e procedure dell’organizzazione”, promettendo di presentare “nei prossimi giorni una serie di azioni per migliorare la governance della Federazione calcistica spagnola e riparare, per quanto possibile, il danno causato”.

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....