Australian Open 2023 Finale singola femminile: Aryna Sabalenka vince il primo Grande Slam in singolo, battuta Elena Rybakina

Invia:

 

Finale femminile Australian Open 2023: Aryna Sabalenka trionfa contro Elena Rybakina e conquista il suo primo titolo Slam

Sabato 28 Gennaio, presso la Rod Laver Arena di Melbourne Park, Aryna Sabalenka ha sconfitto Elena Rybakina per 4-6, 6-3, 6-4, conquistando il suo primo titolo di singolare agli Australian Open e il primo titolo Slam in carriera. La bielorussa ha lottato duramente per recuperare dal set iniziale perso, ma ha poi preso il controllo della partita, vincendo il secondo set e portandosi avanti nel terzo.

Nonostante la campionessa in carica di Wimbledon abbia lottato con determinazione, Sabalenka ha continuato a tenere il vantaggio e, nonostante abbia sprecato tre match point, ha vinto il titolo in poco più di due ore di gioco.

La vittoria ha rappresentato un momento importante per Sabalenka, che è stata a lungo considerata una delle più grandi promesse del tennis femminile, ma che ha faticato a realizzare il suo potenziale in campo singolo. Con la vittoria di sabato, la bielorussa ha dimostrato di avere la grinta e la determinazione per raggiungere i vertici del tennis femminile mondiale.

La partita è stata intensa e combattuta, ma Sabalenka ha dimostrato di avere il giusto atteggiamento mentale per vincere i punti importanti. Con questo successo, la bielorussa si unisce all’elite delle grandi del tennis femminile, diventando la terza giocatrice in attività ad aver vinto almeno un titolo Slam, insieme a Naomi Osaka e Ashleigh Barty.

La vittoria di Sabalenka ha rappresentato anche un momento di grande orgoglio per la Bielorussia, che ha così ottenuto il suo primo titolo Slam in singolare, dopo che Victoria Azarenka aveva conquistato l’ultimo titolo Slam nel 2013, sempre agli Australian Open.

In definitiva, Sabalenka ha dimostrato di avere il potenziale per diventare una delle più grandi giocatrici di tutti i tempi e la sua vittoria agli Australian Open 2023 è solo il primo passo di una lunga e promettente carriera.

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....