“Siamo solo sulla strada sbagliata”: Le amare parole di Lewis Hamilton

Invia:

 

Un deluso Lewis Hamilton ha ammesso che la Mercedes era “molto lontana” dal ritmo e faticava a colmare il divario dopo essere arrivato ottavo nella seconda sessione di prove libere di venerdì al Gran Premio del Bahrain di apertura della stagione. Il sette volte campione del mondo, che è all’ultimo anno del suo attuale contratto, ha dichiarato di essersi quasi aspettato di scoprire un deficit di prestazioni, ma non così allarmante come rivelato venerdì.

“Sto provando tutto quello che posso, ma è quello che è e dobbiamo solo provare a lavorarci. Lo sapevamo un po ‘dal test, ma è un grande divario”, ha detto.

“Non siamo forti sul giro singolo o sul passo gara. Direi che sono molto simili. Siamo un secondo al giro dietro la Red Bull, quindi abbiamo molto lavoro da fare”.

Hamilton ha aggiunto che si aspettava che la Mercedes fosse più vicina ai primi.

“Siamo solo sulla strada sbagliata, quindi dobbiamo continuare a innestare e trovare un modo per imboccare la strada giusta”, ha aggiunto.

“In questo momento siamo molto lontani dai ragazzi davanti. Credo che possiamo colmare il divario? Sì, lo credo, ma penso che sia abbastanza difficile con il concetto che abbiamo”.

Fernando Alonso ha fatto segnare il miglior tempo per l’Aston Martin davanti al due volte campione del mondo in carica della Red Bull Max Verstappen.

Alonso, 41 anni, e guidando con l’entusiasmo di un uomo della metà dei suoi anni, ha segnato un miglior giro in un minuto e 30,907 secondi superando l’olandese di 0,169 secondi.

Sergio Perez è arrivato terzo con la seconda Red Bull, a soli 0,002 secondi dal suo compagno di squadra, ma a sei decimi da Charles Leclerc della Ferrari, davanti a Nico Hulkenberg della Haas e Lance Stroll sulla seconda Aston Martin.

Pierre Gasly è arrivato settimo nella sua prima giornata con il team Alpine davanti a Hamilton il cui compagno di squadra della Mercedes George Russell era 13esimo.

“Penso di aver portato la macchina nel miglior posto possibile, dal punto di vista dell’assetto”, ha aggiunto Hamilton.

“Continueremo a modificare piccoli pezzi qua e là, ma saranno piccoli pezzi qua e là, ovvero millisecondi.

“Non sarà la chiusura del divario di un secondo. Stasera terremo la testa bassa, esamineremo i dati, continueremo a lavorare e cercheremo di progredire domani”.

(

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....