Lewis Hamilton in testa alle prove di apertura ad Abu Dhabi

Invia:

 

Nelle prove di apertura del Gran Premio di Abu Dhabi di fine stagione, Lewis Hamilton della Mercedes ha superato il suo compagno di squadra George Russell, continuando la loro sequenza di successi dopo la doppietta di San Paolo domenica scorsa. La pista di Yas Marina ha visto il ritorno di Hamilton sulla scena della sua aspra sconfitta da parte di Max Verstappen della Red Bull nella gara decisiva per il titolo dello scorso anno. Il pilota britannico ha ottenuto il miglior tempo di un minuto e 26,633 secondi, superando Russell di 0,220 secondi.

In una giornata calda con temperature di 34 gradi Celsius, Charles Leclerc della Ferrari si è piazzato terzo davanti alle Red Bull di Sergio Perez e Liam Lawson, il giovane neozelandese che ha sostituito Max Verstappen. Lawson ha dimostrato una prestazione convincente alla sua prima uscita con una Red Bull per la sua terza FP1 della stagione.

Il due volte campione del mondo in pensione, Sebastian Vettel, ha concluso sesto con l’Aston Martin, seguito da Robert Shwartzman con la seconda Ferrari, e Daniel Ricciardo della McLaren, che si avvicina alla sua ultima gara con la squadra.

Otto piloti regolari hanno ceduto i loro posti a riserve ambiziose per la sessione, una mossa che ha consegnato alcuni nuovi nomi di “rookie” ai monitor dei tempi mentre Russell ha stabilito il ritmo iniziale, sostenuto dalla sua prima vittoria in Brasile.

Mentre il caldo sole pomeridiano si insinuava, Perez è tornato in testa dopo che Logan Sargeant ha evitato di colpire il muro alla prima curva con la sua Williams. Albon e poi Bottas si sono subito alternati al vertice prima che Perez, di umore determinato, facesse segnare 1:26.967 per riprendere l’iniziativa, mentre i candidati in testa andavano tutti su soft.

Nonostante uno scatto di sovrasterzo, Leclerc è tornato in testa prima che Hamilton registrasse 1:26.633, abbastanza veloce da battere gli altri, compreso un giro veloce del compagno di squadra Russell che è arrivato secondo dietro di lui.

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....