Il leggendario calciatore Tulsidas Balaram muore all’età di 87 anni

Invia:

 

Tulsidas Balaram, il leggendario calciatore indiano vincitore della medaglia d’oro ai Giochi Asiatici e alle Olimpiadi, è deceduto giovedì a Calcutta dopo una lunga malattia. Le fonti vicine alla sua famiglia hanno confermato la triste notizia. Balaram aveva 87 anni ed era vedovo, viveva in un appartamento sulla sponda del fiume Hooghly a Uttarpara.Il campione delle Asiadi del 1962 era stato ricoverato lo scorso 26 dicembre per un’infezione alle vie urinarie e una distensione addominale. Purtroppo, nonostante le cure, le sue condizioni non sono migliorate e ha cessato di vivere intorno alle 14:00 di giovedì.

La famiglia di Balaram ha espresso la propria gratitudine al governo statale e al ministro dello sport Aroop Biswas per aver supportato e assistito il campione durante i suoi ultimi giorni.

Balaram è stato una parte vitale della generazione d’oro del calcio indiano negli anni ’50 e ’60, quando ha collaborato con leggende come Chuni Goswami e PK Banerjee, per formare la celebre “santa trinità”.

Le sue gesta alle Olimpiadi di Roma del 1960, dove ha vinto il premio Arjuna, sono ben documentate. Nonostante l’India fosse stata inserita nel cosiddetto “girone della morte” con Ungheria, Francia e Perù, Balaram ha segnato un gol contro l’Ungheria all’età di 79 anni, dimostrando ancora una volta la sua grande abilità.

Nonostante la sconfitta contro l’Ungheria, l’India ha rischiato di sconfiggere la Francia pochi giorni dopo, grazie alla classe di Balaram. Quest’ultimo ha giocato principalmente come centravanti o come ala sinistra ed è stato uno dei migliori calciatori dell’India.

Il campione ha annunciato il suo ritiro nel 1963 a causa delle sue cattive condizioni di salute. La sua scomparsa è una grande perdita per il mondo dello sport indiano e la sua memoria rimarrà viva nella storia del calcio indiano.

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....