Tragedia a Spa-Francorchamps: Verstappen riflette sulla morte di un giovane pilota mentre il circuito viene criticato

Invia:

Max Verstappen ha espresso cautela nel colpevolizzare il circuito di Spa-Francorchamps in Belgio per un tragico incidente che ha portato alla morte di un collega olandese sabato scorso. Dopo aver vinto una gara sprint caratterizzata da condizioni variabili, davanti al suo compagno di squadra Sergio Perez della Red Bull, il campione del mondo in carica ha commentato la tragedia che ha avuto luogo sul suo amato circuito belga. Verstappen si è detto “incredibilmente triste” all’annuncio della morte del giovane Dilano Van ‘t Hoff, avvenuta durante una gara del campionato europeo di Formula Regional sul rettilineo di Kemmel, in condizioni di pioggia.

“Non lo conoscevo personalmente”, ha spiegato. “Era un pilota olandese, un giovane pilota che aveva gli stessi sogni che avevamo tutti quando eravamo della sua età, desiderava entrare in Formula 1 o in altro ambito. È incredibilmente triste per la sua famiglia e per tutti coloro che sono coinvolti. Conosco alcune persone del team MP Motorsport”.

Verstappen ha sottolineato l’importanza di trarre insegnamenti da questo incidente, ma ha avvertito di non colpevolizzare il tracciato del circuito.

“Dobbiamo analizzare situazioni come queste. È facile addossare la colpa al tracciato, ma dobbiamo anche considerare quanto fosse bagnato e altre circostanze. Sicuramente ci sono elementi su cui dovremmo riflettere per il futuro. Cosa possiamo fare per proteggere meglio i piloti? Tuttavia, penso che oggi non fosse davvero necessario”.

Van ‘t Hoff, un diciottenne, è il secondo giovane pilota a perdere la vita sul circuito di Spa in quattro anni. Il francese Anthoine Hubert è rimasto ucciso in un incidente simile nella Formula 2, nella zona di Raidillon, che si trova dopo la famosa curva Eau Rouge e vicino al rettilineo di Kemmel.

Il pilota dell’Aston Martin, Lance Stroll, ha espresso il desiderio di vedere modificato il tracciato del circuito.

“È una giornata tragica”, ha affermato. “Oggi abbiamo perso un pilota e vorrei che tutti riflettessero su questo. I miei pensieri vanno a lui. Il mio cuore è spezzato. Ritengo che l’Eau Rouge a Spa debba essere rivalutato, perché abbiamo perso due piloti in quell’area in quattro o cinque anni. È veramente pericoloso. Lo diciamo ogni anno e non è giusto. Deve cambiare”.

Secondo il quotidiano olandese La Dernière Heure/Les Sports, l’auto di Van ‘t Hoff ha colpito una barriera a oltre 200 km/h e il pilota che lo seguiva non è riuscito ad evitarlo, finendo per schiantarsi contro la sua vettura danneggiata.

Dopo una gara sul bagnato e l’asciutto a Spielberg, in cui Verstappen è uscito vincitore dopo essersi salvato da uno scontro alla prima curva con il compagno di squadra Perez della Red Bull, si è discusso ampiamente sulla possibilità di correre in condizioni estremamente bagnate e con scarsa visibilità.

“Mi ha spinto via”, ha gridato Verstappen in preda alla rabbia. “Avrebbe potuto causare un grave incidente. Dovremo parlare di questo”.

Perez ha affermato di non aver visto Verstappen a causa della scarsa visibilità, ma i due piloti hanno risolto le loro divergenze. “È stato un momento rischioso”, ha dichiarato Verstappen successivamente.

Il team principal Christian Horner ha sottolineato l’importanza che i due piloti evitino incidenti simili in futuro e si garantiscano reciprocamente lo spazio necessario.

“Le regole sono molto chiare: gareggiate duramente, ma lasciatevi spazio a vicenda”.

La vittoria di Verstappen davanti a Perez, che ha completato una doppietta per la Red Bull, gli ha garantito otto punti, estendendo il suo vantaggio nella lotta per il titolo a 70 punti in vista del Gran Premio d’Austria di domenica.

 

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....