Sogno Infranto: Medvedev Trionfa su Djokovic, Fermando la Corsa alla Storia al US Open

Invia:

La storia non era destinata ad essere scritta domenica.

Il numero 1 del mondo, Novak Djokovic – nella sua missione di superare il record di tutti i tempi nei Grand Slam e vincere un Grande Slam nel calendario – è stato sconfitto nella finale maschile degli US Open, con il numero 2 Daniil Medvedev che ha vinto in set consecutivi, 6-4, 6-4, 6-4.

È stata solo la quarta finale maschile degli US Open tra i primi due giocatori delle ultime 25 anni, ma non è stato l’incontro entusiasmante – o il risultato – che molti si aspettavano, poiché Medvedev ha preso l’iniziativa nel primo set e non l’ha mai lasciata.

È stata solo la sesta sconfitta della stagione per Djokovic – incluse le Olimpiadi – e Medvedev ha posto fine alla striscia di Djokovic di 27 vittorie consecutive nei match dei Grand Slam.

Se Djokovic avesse vinto domenica, sarebbe diventato il primo uomo a vincere un Grande Slam nel calendario dal 1969, quando Rod Laver compì l’impresa.

Con la sconfitta, la superstar serba di 34 anni rimane alla pari con Roger Federer e Rafael Nadal per il primato di tutti i tempi nelle vittorie nei Grand Slam, a 20.

Djokovic sembrava tutt’altro che se stesso nella partita di domenica, e le statistiche raccontano questa storia.

Medvedev ha fatto 16 ace contro i sei di Djokovic, e Medvedev ha anche convertito quattro delle sue otto occasioni di break. Djokovic ha rotto Medvedev solo una volta.

Medvedev ha anche totalizzato 38 vincitori e 31 errori non forzati, rispetto ai 27 vincitori e 38 errori non forzati di Djokovic.

Dopo la partita, un Djokovic in lacrime ha congratulato Medvedev per “una partita straordinaria e un torneo straordinario.”

“Sei uno dei più grandi ragazzi del tour,” ha detto Djokovic a Medvedev. “… Ti auguro molti altri Grand Slam.”

La vittoria ha regalato al 25enne Medvedev il suo primo titolo del Grand Slam, dopo essere caduto contro Djokovic in set consecutivi nella finale maschile degli Australian Open 2021 all’inizio dell’anno.

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....