Lukaku torna in forma giusto in tempo per l’Inter in vista del derby di Champions League con il Milan

Invia:

Romelu Lukaku, ritrovata la forma dopo un lungo periodo di infortuni e un deludente mondiale, sta offrendo all’Inter un’opzione di attacco preziosa in vista della semifinale di Champions League di martedì contro il Milan. Il belga, autore di cinque gol e tre assist nelle ultime sei partite, ha festeggiato il suo 30esimo compleanno segnando una doppietta nella vittoria per 4-2 di sabato contro il Sassuolo, mostrando una rinnovata fiducia in sé stesso.

Lukaku ha aperto e chiuso le marcature a San Siro, segnando il primo gol con un tiro potente dall’area di rigore poco prima dell’intervallo e il suo ottavo gol stagionale in campionato poco prima della fine del match. Si potrebbe aspettare che un attaccante in forma come lui fosse tra i titolari in un match così importante, dove l’Inter cercherà di difendere il vantaggio di 2-0 ottenuto all’andata e raggiungere la sua prima finale di Champions League da quando l’ha vinta con Jose Mourinho 13 anni fa. Tuttavia, è probabile che sia il veterano Edin Dzeko ad affiancare Lautaro Martinez in attacco nel secondo derby con il Milan, con Lukaku pronto a subentrare dalla panchina.

“Ogni giocatore vorrebbe partire titolare, ma l’allenatore deve fare le scelte migliori per la squadra”, ha detto Lukaku. “Come ho sempre detto, l’Inter è la cosa più importante e per questo mi impegno al massimo per la squadra”.

Nonostante il suo ritorno in forma e il sostegno del nuovo allenatore, il futuro di Lukaku rimane incerto. Quel che è certo è che San Siro sarà nuovamente un’esplosione di colori e suoni mentre due dei giganti del calcio italiano cercano di rievocare i giorni in cui erano tra le squadre più forti d’Europa. I tifosi dell’Inter hanno buoni motivi per essere ottimisti, avendo un vantaggio significativo dall’andata e un’ottima forma recente.

La squadra di Simone Inzaghi ha vinto sette partite consecutive, segnando 20 gol e mostrando una fiducia che è mancata per gran parte di una stagione di campionato altalenante, durante la quale ha subito 11 sconfitte, più di qualsiasi altra squadra nelle posizioni europee della Serie A.

Dall’altra parte, il Milan, guidato da Stefano Pioli, ha avuto un difficile confronto post-partita con i suoi tifosi. La grande assenza nel match d’andata è stata quella di Rafael Leao, e il probabile ritorno del portoghese martedì da un infortunio alla coscia potrebbe rappresentare un significativo vantaggio per il Milan.

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....