Gran Premio del Messico: Carlos Sainz batte Charles LecLerc

Invia:

 

Durante le seconde prove libere del Gran Premio di Formula 1 del Messico, George Russell della Mercedes ha ottenuto il tempo più veloce dopo che Charles Leclerc è stato coinvolto in un incidente con la sua Ferrari. La sessione di prove è stata dedicata alla sperimentazione di diverse mescole di pneumatici Pirelli per il prossimo anno, con Russell come uno dei pochi piloti autorizzati a testare le gomme del 2022. Russell ha ottenuto il miglior tempo in 1 minuto e 19,970 secondi con le gomme morbide, ottenendo un vantaggio di otto decimi di secondo su Yuki Tsunoda dell’Alpha Tauri e Esteban Ocon dell’Alpine. Il compagno di squadra di Russell, il sette volte campione Lewis Hamilton, è stato il quarto più veloce nella sessione, interrotta da due bandiere rosse causate dall’incidente di Leclerc e da un guasto idraulico alla Alfa Romeo di Zhou Guanyu. Il due volte campione del mondo Max Verstappen è arrivato sesto, mentre il compagno di squadra di Red Bull, Sergio Perez, ha ricevuto un supporto entusiastico dai suoi tifosi di casa. La sessione è stata caratterizzata dalla sperimentazione di gomme Pirelli per il prossimo anno e ha dato l’opportunità ai piloti di testare le gomme di quest’anno. Nonostante l’incidente di Leclerc, la sessione è stata una calma esercitazione pre-stagionale piuttosto che una preparazione per la gara.

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....