Cristiano Ronaldo fa la storia con la sua 200ª partita internazionale

Invia:

 

Cristiano Ronaldo ha scritto un nuovo capitolo nella sua straordinaria carriera calcistica diventando il primo calciatore maschile a raggiungere le 200 presenze internazionali. L’importante traguardo è stato raggiunto durante le qualificazioni agli Europei, nella partita vinta dal Portogallo contro l’Islanda martedì. Il capitano del Portogallo, che ha fatto il suo debutto in nazionale nel 2003, ha festeggiato questo risultato storico presso il Laugardalsvollur di Reykjavik, lo stadio in cui si è svolto l’incontro, segnando anche il gol della vittoria nel 1-0 contro l’Islanda.

Ronaldo, visibilmente emozionato, ha commentato: “Sono estremamente felice. Raggiungere le 200 presenze è un momento che non mi aspettavo. È un risultato incredibile. E segnare il gol decisivo lo rende ancora più speciale”. Inizialmente, il gol era stato annullato per fuorigioco, ma è stato convalidato grazie alla revisione del VAR che ha dimostrato che Ronaldo era leggermente in gioco. Questo è stato il 123º gol di Ronaldo con la maglia del Portogallo, estendendo ulteriormente il suo record come miglior marcatore internazionale di tutti i tempi.

Il talentuoso attaccante dell’Al-Nassr aveva già superato il record di presenze internazionali detenuto da Bader Al-Mutawa del Kuwait, che contava 196 partite. Ronaldo aveva stabilito questo primato durante le qualificazioni a Euro 2024 del Portogallo contro il Liechtenstein lo scorso marzo. Con le 200 presenze in nazionale, Ronaldo ha scritto una pagina importante nella storia del calcio.

Il risultato della partita di martedì ha lasciato il Portogallo al primo posto nel gruppo di qualificazione con 12 punti, due in più della Slovacchia, che ha vinto 1-0 in trasferta contro il Liechtenstein nello stesso giorno. La vittoria del Portogallo ha consolidato la sua posizione nella corsa alla qualificazione agli Europei.

Prima dell’inizio dell’incontro, Ronaldo aveva dichiarato: “Le 200 partite giocate dimostrano l’amore che ho per il mio Paese. Questo traguardo è estremamente significativo per me”. La dedizione e l’impegno di Ronaldo nei confronti della squadra nazionale sono evidenti, e la sua presenza continua a ispirare sia i suoi compagni di squadra che i suoi tifosi in tutto il mondo.

Related articles

BARCELLONA, XAVI NON MOLLA: “GAP DA 10 PUNTI COL REAL, MA NON GETTIAMO LA SPUGNA”

L'allenatore del Barcellona Xavi Hernández ha rifiutato di arrendersi nella corsa al titolo di Liga nonostante il pareggio...

PALMER TORNA ALL’ETIHAD DA NEMICO: GUARDIOLA “SAPEVO FOSSE UNA STELLA”

Pep Guardiola ha detto di aver sempre saputo che Cole Palmer era "un giocatore stellare", ma di non...

LIVERPOOL, VITTORIA AMARA: INFORTUNI PER JONES, JOTA E NÚÑEZ FRENANO LA CORSA DEI REDS

Il Liverpool ha subito una triplice tegola dagli infortuni nella vittoria per 4-1 di sabato sul campo del...

Perché la Roma ha esonerato José Mourinho, e perché continua a dividere l’opinione pubblica

E così se n'è andato. Ancora una volta nella sua terza stagione. Ancora una volta, sotto una nube....